156 morti in 24 ore, 190.762 nuovi casi

Aggiornamento di stato Nuove misure, nuove valutazioni e mette in evidenza: le Figaro Fornisce un aggiornamento sugli ultimi sviluppi della pandemia di Covid-19.

Boris Johnson è stato punito per gli arti durante il parto, la copertura vaccinale rimane al di sotto del 10% in 20 paesi e gli Stati Uniti stanno costringendo i suoi dipendenti a lasciare Shanghai … le Figaro Fornisce un aggiornamento martedì 12 aprile sulle ultime informazioni riguardanti la pandemia di Covid-19.

156 morti in 24 ore, 24.692 pazienti ricoverati

Dal picco di inizio aprile, l’epidemia di Covid-19 è su un plateau e l’inquinamento ristagna da diversi giorni, mentre il numero dei pazienti ospedalizzati continua ad aumentare e si avvicina a 25.000, secondo i dati giornalieri pubblicati martedì.

L’onda è ancora lì: con 190.762 casi positivi registrati in 24 ore da Public Health France, la media degli ultimi sette giorni è di 133.586, avendo oscillato tra 133.000 e 136.000 per una settimana. Tuttavia, dopo un breve superamento della soglia dei 140.000 all’inizio di aprile, il ministro della Salute, Olivier Veran, ha stimato la scorsa settimana che “picco di rimbalzoaver superato.

La conferma che l’autorità sanitaria pubblica francese è stata attenta a non riprenderla venerdì per mancanza di forze.Confermiamo che siamo nella fase dell’epidemiaLa tendenza è invece nettamente al rialzo in ospedale, dove oggi sono 24.693 i contagiati, ovvero 488 in più rispetto al giorno prima e circa 4.000 in più in due settimane.

Di questi pazienti, 1.644 pazienti sono stati trattati in terapia intensiva, ovvero 55 pazienti in più in un giorno, ma solo 150 sono stati trattati rispetto alla fine di marzo. Il numero scioccante di Covid è aumentato di 156 in ospedale in 24 ore, portando il totale a 143.625 in Francia dall’inizio della pandemia, più di due anni fa.

Vedi anche – Covid-19: Emmanuel Macron si dice favorevole al reinserimento dei caregiver sospesi “una volta che saremo in una fase endemica”

Parti in custodia: punire il primo ministro britannico Boris Johnson

Downing Street ha annunciato martedì che il primo ministro britannico Boris Johnson sarà multato per aver violato le regole anti-Covid nei circoli del potere nel 2020 e nel 2021, portando a richieste immediate di dimissioni.

Anche il suo ministro delle finanze, Rishi Sunak, sarà multato per aver commesso crimini di parte nei circoli del potere nel 2020 e nel 2021, uno scandalo noto come “cancello della festaQuesto ha scosso il governo. Ai britannici dell’epoca fu chiesto di ridurre drasticamente le loro interazioni sociali per combattere la diffusione del Covid-19.

Oggi il Presidente del Consiglio e il Ministro delle Finanze hanno ricevuto la notifica che la polizia intende infliggergli sanzionidisse l’oratore. L’opposizione laburista ha subito risposto chiedendo le dimissioni del Primo Ministro e del Ministro delle Finanze.

La copertura vaccinale rimane inferiore al 10% in 20 paesi

Il gruppo di esperti sulla politica di immunizzazione (SAGE) dell’Organizzazione mondiale della sanità ha deplorato la copertura vaccinale contro Covid-19 in circa due dozzine di paesi, per lo più africani, al 10%. I vaccini contro il Covid-19 si stanno diffondendo a ritmo sostenuto”Senza precedentiNel mondo, quasi tutti i paesi hanno introdotto il vaccino in meno di 12 mesi, hanno osservato questi esperti in un comunicato stampa.

Tuttavia, Kate O’Brien, il capo della vaccinazione dell’OMS, ha dichiarato in una conferenza stampa che 20 paesi – rispetto ai 34 di metà gennaio – avevano solo il 10% della loro popolazione vaccinata. La maggior parte di questi paesi si trova in Africa, il resto nelle regioni del Mediterraneo orientale, America, Pacifico occidentale e Sud-est asiatico. “Questi sono paesi che stanno lavorando duramente per portare avanti i loro programmiVaccinazione, ha confermato Kate O’Brien. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ei suoi partner, compreso l’UNICEF, stanno aiutando questi paesi ad aumentare la copertura vaccinale, in particolare in Africa.

Covid a Shanghai: gli Stati Uniti stanno costringendo il proprio personale ad andarsene

preoccupato perConforto psicologicoTra i cittadini americani, gli Stati Uniti hanno annunciato martedì di aver ordinato ai dipendenti non essenziali del proprio consolato di lasciare Shanghai, sullo sfondo di un’epidemia di focolaio e di una rigida reclusione nella capitale. La capitale economica della Cina sta affrontando il più grande aumento del virus Covid-19 dall’inizio dell’epidemia. Per far fronte a questo, le autorità stanno confinando quasi tutta la popolazione di 25 milioni di persone nelle loro case. Ma la misura ha portato a problemi logistici, poiché alcuni residenti di Shanghai hanno difficoltà a procurarsi le scorte di cibo.

Un’altra misura controversa: le persone che risultano positive al coronavirus, anche se non mostrano sintomi, vengono poste in isolamento in centri di quarantena improvvisati, con riposo e talvolta igiene rudimentale. Questo è il contesto a WashingtonComando“Partenza del suo personale non essenziale da Shanghai”A causa dell’epidemia di Covid-19 in corsoLo ha detto martedì un portavoce dell’ambasciata americana.

Non si conosce il numero delle persone colpite da questa decisione e non è stato subito chiaro se la partenza da Shanghai avrebbe significato l’uscita dal territorio cinese. “Gli Stati Uniti non hanno priorità più alta della sicurezza e della protezione dei cittadini americani all’estero, compresi i membri della missione cinese e le loro famiglie.“, il testo. L’ambasciata ha indicato che i diplomatici statunitensi hanno informato le autorità cinesi”.le loro preoccupazioni per la sicurezza e il benessere dei cittadini americani“.

Guarda anche Shanghai: la Cina critica la decisione degli Stati Uniti di richiamare il personale diplomatico

Soprattutto a causa del Covid, 250 milioni di persone sono a rischio di povertà estrema, secondo Oxfam.

Covid-19, aumento della disuguaglianza e prezzi alimentari alimentati dalla guerra in Ucraina: più di 250 milioni di persone in tutto il mondo potrebbero cadere in povertà estrema quest’anno, ha avvertito Oxfam in un rapporto martedì. Con questo enorme aumento, il totale sarà “860 milioni di persone potrebbero vivere in condizioni di estrema povertà entro la fine dell’anno“Ciò significa meno di 1,9 dollari al giorno, spiega la ONG che combatte la povertà in un comunicato stampa”.L’aumento dei prezzi alimentari globali da solo ridurrà 65 milioni di personeIn una tale povertà estrema, che si aggiungerà ai 198 milioni di persone colpite dall’epidemia e dalla crescente disuguaglianza, afferma Oxfam.

Molteplici crisi globali causano miseria a milioni di persone“e uno”super rispostaC’è bisogno, dice Katie Chakraborty, un funzionario di Oxfam, che sostiene la cancellazione del debito per i paesi a basso reddito e le tasse per i ricchi. Governi in generaleNon aumentare le tasse sui ricchi“, mentre quello”Le fortune dei miliardari sono aumentate di più dall’inizio della pandemia di Covid-19 che negli ultimi 14 anniOxfam si lamenta.


Guarda anche Covid-19: Boris Johnson annuncia la fine dell’isolamento

.

Leave a Comment

%d bloggers like this: