Coronavirus: accesso al vaccino Johnson & Johnson limitato agli Stati Uniti

La FDA ha preso questa decisione a causa del pericoloso rischio di coaguli di sangue associato al vaccino Johnson & Johnson.

Negli Stati Uniti sono state somministrate meno di 19 milioni di dosi del vaccino Johnson & Johnson, ovvero circa il 3% di tutte le dosi iniettate.

Agenzia di stampa francese

La US Drug Agency ha annunciato giovedì che sta limitando il vaccino Covid di Johnson & Johnson ai soli adulti che si rifiutano di essere vaccinati con Pfizer o Moderna per “preoccupazioni personali”, nonché a coloro che non possono ricevere un’iniezione. Di questi ultimi due vaccini sono per motivi medici o per accesso limitato.

La FDA ha dichiarato di aver preso la decisione a causa del rischio di pericolosi coaguli (coaguli di sangue) associati al vaccino J&J. Per lo stesso motivo, la principale agenzia di salute pubblica del paese, il CDC, a dicembre ha raccomandato di vaccinare gli americani contro il Covid-19 con Pfizer e Moderna, piuttosto che Johnson & Johnson. Questi tre vaccini sono gli unici autorizzati nel paese.

La restrizione fa ora parte dell’autorizzazione all’uso del vaccino di emergenza di J&J. La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha identificato 60 casi confermati di trombosi negli Stati Uniti, inclusi nove decessi. Nel paese sono state somministrate meno di 19 milioni di dosi del vaccino Johnson & Johnson, ovvero circa il 3% di tutte le dosi iniettate.

“ruolo da interpretare”

Pertanto, la frequenza di questi coaguli è di 3,23 per milione di dosi ingerite, ha riferito l’agenzia statunitense. “Tuttavia, siamo consapevoli che il vaccino Covid Janssen continua a svolgere un ruolo nella risposta all’attuale pandemia”, ha dichiarato Peter Marks, funzionario della FDA.

L’agenzia ha dettagliato tre esempi di persone ancora in grado di ricevere il vaccino Johnson & Johnson: individui a rischio di gravi reazioni allergiche (shock anafilattico) a un’iniezione di vaccino a RNA, come Pfizer e Moderna, e persone che hanno un accesso limitato ai vaccini di Pfizer e Moderna per motivi di disponibilità. E infine, le persone “che hanno preoccupazioni personali sulla ricezione di un vaccino mRNA” che altrimenti potrebbero rimanere non vaccinate

La tecnologia dell’RNA messaggero, che non era ampiamente utilizzata prima dei vaccini Covid-19, è stata l’obiettivo di molte teorie del complotto, sebbene si sia rivelata molto sicura. Un raro rischio di sviluppare miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) dopo iniezioni di Pfizer o Moderna è stato rilevato, soprattutto nei maschi adolescenti, ma la stragrande maggioranza dei casi non è grave, con brevi degenze ospedaliere.

La Food and Drug Administration statunitense ha affermato che continuerà a monitorare da vicino i dati su tutti i vaccini. “Il nostro lavoro riflette la forza del nostro sistema di monitoraggio e il nostro impegno a garantire di seguire la scienza e i dati nelle nostre decisioni”, ha affermato Peter Marks.

(Agenzia di stampa francese)

Leave a Comment

%d bloggers like this: