Domande e risposte: modello di allocazione finanziaria UEFA Women’s Euro 2022

UEFA Women’s EURO 2022 stabilirà un nuovo standard per le competizioni per nazionali femminili, introducendo il primo programma di vantaggi per club della competizione e raddoppiando il montepremi offerto al torneo di questa estate in Inghilterra.

L’anno scorso la UEFA ha apportato modifiche di vasta portata al modello di allocazione finanziaria per la sua principale competizione per nazionali femminili e la rinnovata UEFA Women’s Champions League. Entrambi sottolineano la determinazione del Corpo Direttivo di raggiungere i tre ambiziosi obiettivi della sua strategia quinquennale per il gioco femminile, Moments for Action:

* Raddoppia la portata e il valore della UEFA Women’s Euro Cup e della UEFA Women’s Champions League

* Raddoppia a 2,5 milioni il numero di donne e ragazze che giocano a calcio nelle federazioni affiliate alla UEFA

* Cambia il modo in cui il calcio femminile è visto in tutta Europa

In vista di Women’s Euro 2022, esamineremo in dettaglio cosa significano queste decisioni per le federazioni e i club nazionali e come possono avvantaggiare lo sviluppo a lungo termine del calcio femminile.

Che cos’è il regime di benefici per club e come funzionerà ai Campionati Europei femminili?

Dal 2008, la UEFA fornisce pagamenti ai club che forniscono giocatori per la Coppa dei Campioni Maschili in riconoscimento del loro ruolo nel rendere possibile la competizione.

Secondo la sua ultima decisione, l’organo di governo del calcio europeo ha approvato i piani per introdurre un simile “schema di benefici per club” per il calcio femminile, riconoscendo il contributo dei club al successo della finale rilasciando i giocatori. Il piano di benefici per il club raggiungerà i 4,5 milioni di euro.

Come verranno assegnati i fondi per i benefici del club?


Il Lione, campione di UEFA Women’s Champions League, è tra i club che rilasciano giocatori per Women’s Euro 2022UEFA tramite Getty Images

I pagamenti saranno distribuiti solo ai club europei i cui giocatori sono stati selezionati per la nazionale di Euro 2022 femminile. L’importo totale pagato sarà calcolato in base al numero di giorni in cui il giocatore è autorizzato a giocare in finale: questo includerà dieci giorni di preparazione, il numero totale di giorni in cui il giocatore ha giocato, più un giorno di viaggio aggiuntivo.

I club idonei riceveranno un compenso di € 500 per giocatore al giorno, che sarà distribuito tra ottobre e dicembre di quest’anno. Il club garantisce un compenso minimo di 10.000 euro per ogni giocatore che partecipa alla Coppa dei Campioni femminili.

In che modo l’introduzione dei vantaggi per club ha contribuito allo sviluppo a lungo termine del calcio femminile?

I programmi a favore dei club sono una parte fondamentale del circolo virtuoso di sviluppo dello sport femminile. Oltre a compensare i giocatori del club per il tempo lontano dalla nazionale, la UEFA ha incoraggiato i club a reinvestire i fondi riallocati nell’interesse dello sport.

In che modo il montepremi totale di Women’s Euro 2022 stabilirà un nuovo standard per la competizione femminile?

Il montepremi totale offerto sarà di 16 milioni di euro, il più alto di sempre e il doppio degli 8 milioni di euro dell’ultimo Women’s Euro 2017.

L’aumento del montepremi complessivo è stato reso possibile da due decisioni UEFA: separare gli accordi commerciali per le competizioni maschili e femminili e aumentare l’investimento complessivo della UEFA nella competizione.

Come verrà distribuito il bonus?

I premi in denaro saranno distribuiti in base a due criteri: distribuzione uniforme (60%) e rendimento del torneo (40%).

*Egualmente distribuito, il 60% del montepremi totale di 9,6 milioni di euro, di cui 16 milioni di euro saranno distribuiti equamente tra tutte le 16 federazioni nazionali partecipanti, indipendentemente dalla loro prestazione in finale.

* Rendimento del torneo, 40% del montepremi totale I restanti 6,4 milioni di euro saranno distribuiti in base alla prestazione della nazionale nella fase a gironi e alla prestazione a eliminazione diretta – quest’ultima rappresenterà quasi i due terzi del montepremi.

Analisi completa: come la UEFA sta assegnando i premi in denaro alle squadre nazionali a Women’s Euro 2022

• Tutte le 16 squadre riceveranno un premio minimo garantito di € 600.000, il doppio dell’importo equivalente a Women’s Euro 2017.

• Per la prima volta in assoluto nelle competizioni UEFA per nazionali femminili, nella fase a gironi saranno introdotti bonus basati sul rendimento: 100.000 euro per la vittoria e 50.000 euro per il pareggio.

• Le squadre che raggiungeranno i quarti di finale riceveranno ulteriori € 205.000. I semifinalisti riceveranno altri 320.000€ di montepremi.

• La Campionessa Europea 2022 femminile riceverà 660.000€, mentre la seconda riceverà 420.000€. I premi sono cumulativi, se i campioni vinceranno anche tutte le partite del girone riceveranno un totale di 2.085.000€.

Qual è il pensiero della UEFA dietro la distribuzione dei premi in denaro?

Nadine Kessler sulla Coppa dei Campioni femminili UEFA

La UEFA distribuirà il premio in denaro di Euro 2022 il più ampiamente possibile a entrambe le squadre partecipanti per dare priorità allo sviluppo del calcio femminile in tutta Europa.

Ad esempio, nella fase a gironi, il principio della parità di ripartizione garantisce che tutte le squadre partecipanti paghino un importo minimo pari al doppio della cifra equivalente a Euro Donne 2017. Inoltre, per la prima volta, abbiamo introdotto una fase a pagamento per tutte le partite di un girone (vedi “Rendimento della competizione” sopra). La nazionale che vincerà tutte le fasi a gironi riceverà 900.000 euro, il triplo dell’importo precedente.

Per ogni partita della fase a gironi, la nuova modalità fornirà alle squadre ulteriori incentivi atletici e finanziari per migliorare il livello di gioco e di intrattenimento.

Come si confronta il nuovo modello di distribuzione con gli altri eventi sportivi femminili?

Come parte delle entrate e dei costi totali del torneo, il montepremi di Euro 2022 femminile 2022 sarà alla pari con le altre competizioni per squadre nazionali femminili, o anche superiore. Ciò rende il nuovo modello di distribuzione uno dei principali schemi di premi in denaro negli sport di squadra femminili in tutto il mondo.

Tutto questo crea una situazione vantaggiosa per tutti per lo sviluppo del calcio femminile europeo.

Leave a Comment

%d bloggers like this: