I campionati mondiali di ping pong evidenziano il percorso verso l’inclusione olimpica

Lo sport si sta avviando verso l’inclusione nelle Olimpiadi del 2028 e la competizione si sta riscaldando mentre gli atleti iniziano a portare la loro competizione Teq al livello successivo.

A dicembre, i migliori giocatori di biliardo di tutto il mondo si recano a Gliwice, in Polonia, per i campionati mondiali di biliardo. Uomini e donne devono qualificarsi in categorie specifiche nei loro paesi di origine per competere.

Agli spettatori, il tee ball sembrava una strana combinazione di calcio e ping pong, con un massimo di quattro giocatori che tiravano al volo e dribblavano avanti e indietro attorno a un tavolo curvo.

I Campionati Mondiali di quest’anno hanno offerto a una manciata di atleti la possibilità di difendere il proprio titolo a partire dal 2019. Per altri, il torneo cancellato dell’anno scorso a causa della pandemia ha dato loro un anno in più di allenamento con l’obiettivo di portare a casa il primo titolo di Teqball del loro paese.

Secondo il sito ufficiale di Teqball, gli atleti hanno lasciato sangue, sudore e lacrime sul campo davanti a un pubblico fino a 1.500 durante i quattro giorni di competizione dall’8 all’11 dicembre. Sono pieni di energia. FITEQ.

leggere: Incontra BellaTeq, la prima squadra di Teqball tutta al femminile spera di segnare una “nuova era” per questo sport

Effetto Teq

La curiosità invoglierà le persone a fermarsi a guardare una partita di biliardo, ma per chi ha uno spirito competitivo, lo sport offre una sfida irresistibile in cui tuffarsi e giocare.

Quelli scoprono rapidamente che una volta che inizi, è difficile separarti.

I partecipanti non hanno bisogno di avere precedenti esperienze atletiche per giocare a Teqball, ma per raggiungere un livello competitivo, sono richieste precisione e pianificazione ad ogni tocco e attacco.

La complessità delle regole richiede una combinazione di abilità e strategia per avere successo, ei giocatori esperti trascorrono ore al tavolo ogni giorno perfezionando e perfezionando il servizio, lo spike e il ritorno.

Tek Donne

Quest’anno, oltre alle gare di singolo, doppio e doppio misto maschili, le gare di singolare e doppio femminile sono molto avvincenti e il numero totale delle competizioni è arrivato a 5.

Dei 32 paesi in lizza per i primi cinque, solo tre hanno vinto l’oro: Ungheria, Brasile e Serbia.

L’ungherese Anna Itzhak ha battuto la polacca Paulina Lezak diventando la prima donna a vincere il titolo di singolare femminile. La partita è finita quasi prima che iniziasse davvero, con Itzhak che ha sconfitto comodamente Lezak in due set.

Tutti gli occhi sono puntati sull’attesissima finale di doppio femminile mentre gli Stati Uniti affrontano il Brasile per avere la possibilità di entrare nella storia del torneo. Caroline Greco degli Stati Uniti ha battuto la campionessa brasiliana di ritorno Natalia Gittler nella partita di singolare il giorno precedente assicurandosi un terzo posto, ma la vendetta del Brasile è stata dovuta a Gittler e alla sua compagna Rafaela Fontes ha battuto Greco e Margaret Osmondsen in tre set riscaldamento per prendere l’oro.

Gttler ha detto che la vittoria è stata un sogno diventato realtà per lei e Fontes, aggiungendo che, nonostante le difficili condizioni in Brasile dovute alla mancanza di una struttura Teqball, hanno lavorato duramente per prepararsi tutto l’anno.

leggere: Ronaldinho spiega il suo amore per il biliardo

Guitler è un’ex campionessa mondiale di doppio misto e di gran lunga la donna più riconosciuta nel Teqball. Fontes ha dimostrato di essere un partner molto forte, poiché la diciannovenne ha vinto numerosi titoli di Teqball in Brasile ed è nota per il suo successo nello sport della pallavolo brasiliana.

Osmundson ha detto che il duo americano voleva cose migliori: “Ci rendiamo conto che questa è la nostra prima gara, quindi siamo grati di poter rappresentare il nostro paese e finalmente ottenere un po’ di esperienza hardware, ma lo saremo sempre l’anno prossimo. Lottiamo per di più .”

Osmundson e Greco hanno fondato il primo club di Teqball al mondo tutto al femminile a Los Angeles chiamato BellaTeq. Dicono che andranno direttamente al lavoro non appena tornano a casa e Greco ha detto che il loro obiettivo sarà continuare a spianare la strada alle giocatrici di Teqball in tutto il mondo.
Le brasiliane Natalia Gttler e Rafaela Fontes hanno battuto gli Stati Uniti per diventare campionesse del mondo di doppio femminile

crescita globale

Lo sport del biliardo è relativamente nuovo – ha solo sette anni – ma lo sport è cresciuto enormemente a livello globale, secondo il presidente della National Table Tennis Federation Ajay Nwosu, che afferma che migliaia di atleti ora giocano in 118 paesi che hanno partecipato alla competizione.

Lo sport è nato a Budapest, in Ungheria, dove la nazione fondatrice ha vinto i campionati del mondo con tre medaglie d’oro nel singolo maschile e femminile e nel doppio misto.

Ádám Blázsovics è diventata una tre volte campionessa del mondo di Teqball e Izsak ha vinto la sua prima medaglia d’oro nel singolare femminile. Csaba Bányik e Zsanett Janicsek hanno battuto i brasiliani Leonardo Lindoso e Vania Moras da Cruz conquistando la medaglia d’oro nel doppio misto.

La Serbia è arrivata prima nel doppio maschile, con i campioni del 2018 Bogdan Majevic e Nikola Mitro che hanno sconfitto i rumeni Apor Gyorgydeak e Szabolcs Ilyes.

Nonostante siano alcuni dei volti più nuovi del torneo, gli Stati Uniti sono saliti sul podio due volte nella gara femminile.

Nwosu si è detto felice e orgoglioso dell’eccezionale prestazione del Team USA quest’anno: “Abbiamo fatto molta strada in soli due anni da quando abbiamo adottato questo sport in America. L’anno prossimo, ovviamente, speriamo di tornare con qualche oro medaglie. sul podio.”

Campionato mondiale di biliardo 2021

La visione futura di Teqball

Secondo il loro sito web FITEQ, la federazione di Teqball si definisce lo sport in più rapida crescita al mondo. Il sito ha citato il co-fondatore e presidente Victor Hussar dicendo che il biliardo era un “segno di spunta verde” in termini di metrica del CIO per l’introduzione di nuovi sport alle Olimpiadi.

L’obiettivo della federazione è quello di avere Teqball alle Olimpiadi quando Los Angeles ospiterà le Olimpiadi nel 2028. La crescita negli ultimi due anni in California e negli Stati Uniti è un segnale positivo che lo sport si sta muovendo nella giusta direzione.

FC Barcelona e Paris Saint-Germain sono tra i tanti club europei che hanno tavoli Teq. Paul Pogba, Kylian Mbappé, Roberto Carlos e John Terry sono tutti giocatori attuali ed ex con i propri tavoli personalizzati.

Il Bayern Monaco ha ospitato una partita tra alcuni dei giocatori del club, mentre David Beckham ha giocato contro suo figlio Romeo al tavolo dell’Inter Miami CF Teq.

“Non hai bisogno di molti giocatori, non è uno sport costoso. Tutto ciò di cui hai bisogno è un tavolo. Puoi metterlo nel parco, sulla spiaggia e funziona”, ha detto Huszár.

.

Leave a Comment

%d bloggers like this: