Il Barcellona ha battuto il Real Betis 2-1 per assicurarsi il posto in Champions League

Il gol del difensore Jordi Alba nei minuti di recupero ha aiutato il Barcellona a battere il Real Betis 2-1 nella Liga sabato, assicurando la qualificazione alla Champions League di Xavi Hernandez e dandogli il vantaggio Un passo più vicino al posto nella redditizia finale della Supercoppa spagnola.

L’Alba ha ricevuto un passaggio preciso da Dani Alves negli ultimi secondi di gioco e ha superato il portiere Rui Silva con un superbo tiro al volo del primo tempo.

Con il Real Madrid già bloccato nello scudetto, il Barcellona è ora secondo con 69 punti, cinque davanti al Siviglia al terzo posto e otto davanti all’Atletico Madrid al quarto posto, con entrambe le squadre in una partita.

LEGGI ANCHE | Carlos Alcaraz batte il numero 1 del mondo Novak Djokovic per raggiungere la finale del Madrid Open

“Ci siamo tolti il ​​carico dalle spalle. Potrebbe essere una stagione più complicata e difficile”, ha detto ai giornalisti l’allenatore del Barcellona Xavi Hernandez.

“Ovviamente dobbiamo giocare meglio. Dobbiamo analizzarlo, ma da novembre ad oggi abbiamo fatto uno sforzo enorme.

“Giocheremo in Champions, che ci meritiamo. Ora vogliamo arrivare secondi (in campionato)”.

L’attaccante del Betis Juan Mi ha visto il gol per la prima volta in una partita divertente, ma il suo sforzo ha trovato la rete laterale solo al settimo minuto.

Dieci minuti dopo, la squadra di Manuel Pellegrini ha perso il portiere Claudio Bravo, sostituito da Rui Silva dopo essersi infortunato mentre cercava la palla.

Tuttavia, il sostituto portoghese è stato brillante, con una bella parata su proiettile di Ronald Araujo pochi minuti dopo.

Il Betis crea più occasioni in un vivace primo tempo, ma al 76′ il sostituto Ansu Fati ha segnato con un rasoterra dalla sinistra portando gli ospiti in vantaggio.

Il vantaggio del Barca non è durato a lungo e tre minuti dopo, l’ex difensore del Barcellona Marc Bartra è andato a casa per pareggiare per i vincitori della Copa del Rey.

Ma Alba ha chiuso la partita all’ultimo minuto.

“Sono due grandi obiettivi”, ha aggiunto Harvey. “Ansu ha fatto la differenza…

LEGGI ANCHE | 5 titoli di Premier League, 13 allenatori: uno sguardo a come è andata il Chelsea ai tempi di Roman Abramovich

“Abbiamo vinto il secondo gol. E’ stato un grande gol, un cross, un gol… Abbiamo lavorato duro ieri. Sapevamo che si sono fermati al limite dell’area. Quando si lavora duro, è il miglior Feel”.

Il Barcellona, ​​​​che ha vinto 10 delle ultime 12 partite di campionato, è sul punto di finire secondo e di incassare i 3,4 milioni di euro guadagnati dal club partecipando alla Supercoppa di Spagna in Arabia Saudita.

I finalisti della Copa del Rey – il Betis campione e il secondo classificato Valencia – si uniranno alle prime due squadre della Liga nella finale della Supercoppa di Spagna 2023.

Il Betis, nel frattempo, ha perso l’occasione di competere con i cavalli al quarto posto per un posto in Champions League la prossima stagione, essendo quinto con 58 punti.

Prima della partita, il mese scorso il Barcellona ha presentato una guardia d’onore per il vincitore della Coppa del Betis.

.

Leave a Comment

%d bloggers like this: