Il miliardario della tecnologia in corsa per il Senato solo per distruggere Elon Musk, Tesla

Il miliardario della tecnologia in corsa per un seggio al Senato degli Stati Uniti dalla California è concentrato su un solo problema: Elon Musk e le auto a guida autonoma “incredibilmente cattive” prodotte dalla sua azienda Tesla.

Dan O’Dowd, il miliardario fondatore e CEO di Green Hills Software che spende i propri soldi per finanziare una campagna, afferma di voler vietare le funzionalità di guida completamente autonoma di Tesla se eletto.

“Non abbiamo registrato le nostre famiglie come manichini per i crash test di Tesla”, ha detto O’Dowd annunciando la sua nomina martedì per il seggio detenuto dal senatore Alex Padilla.

Secondo O’Dowd, “Elon Musk sta spingendo la tecnologia di guida completamente autonoma difettosa di Tesla e sta minacciando le persone in tutto il paese”.

“Il governo continua a consentire a Tesla di mettere programmi stradali non regolamentati, pericolosi e difettosi nelle mani di 60.000 conducenti non addestrati”.

O’Dowd ha aggiunto: “Questa è una minaccia per la sicurezza pubblica e il Congresso deve agire immediatamente”.

The Post ha contattato Tesla per un commento.

O’Dowd ha affermato di voler “rendere i computer sicuri per l’umanità” e che la sua causa principale è vietare le auto a guida completamente autonoma prodotte da Tesla.
Getty Images

O’Dowd ha detto a Politico che la sua campagna sarebbe stata un problema e che ha rifiutato di dire se intendeva davvero vincere.

“Vincerò i voti”, ha detto a Politico. “E ogni voto che vinco è qualcuno che pensa che il mio problema sia più importante di [these] Altri casi”.

Gli osservatori ritengono che il suo unico motivo fosse quello di utilizzare le protezioni del Primo Emendamento concesse ai candidati politici per fare affermazioni sui prodotti Tesla che non avrebbero avuto tempo di trasmissione televisiva se fosse stato un normale privato cittadino.

Il governatore della California Gavin Newsom Padilla, il democratico in carica che è fortemente favorevole al mantenimento del seggio, ha scelto di ricoprire l’incarico dopo essere stato lasciato libero da Kamala Harris, che è diventata vicepresidente.

Gli osservatori del Partito Democratico sono preoccupati per la nomina di O’Dowd perché probabilmente attirerebbe abbastanza voti per forzare un secondo turno, fornendo potenzialmente un’opportunità per un candidato sconosciuto che minaccerebbe la posizione di Padilla come favorito.

Il CEO di Tesla Elon Musk ha ammesso nel recente passato che ci sono problemi con la tecnologia FSD.
Il CEO di Tesla Elon Musk ha ammesso nel recente passato che ci sono problemi con la tecnologia FSD.
Bloomberg tramite Getty Images

A differenza di altri stati che tengono le primarie del partito per determinare i candidati preferiti dagli elettori, nel sistema della California, i due voti più alti indipendentemente dal partito avanzano al ballottaggio.

I funzionari democratici della California temono che un candidato a spesa libera come O’Dowd li costringerà a impegnare risorse preziose per aiutare Padilla piuttosto che rafforzare le aree di battaglia nella battaglia per il controllo della legislatura statale.

La tecnologia completamente autonoma di Tesla è stata criticata dalla critica, incluso lo stesso Musk. Il CEO ha ammesso l’anno scorso che la versione beta di FSD “non era eccezionale”.

All’inizio di quest’anno, un tribunale tedesco ha ordinato a Tesla di riacquistare la Model 3 per $ 76.000 da un cliente scontento che ha affermato che la funzionalità del pilota automatico era così scarsa da simulare un “pilota inesperto ubriaco”.

A gennaio, Tesla ha richiamato 54.000 veicoli per disabilitare la funzione FSD che consentiva ai veicoli di rotolare lentamente attraverso gli incroci senza fermarsi.

.

Leave a Comment

%d bloggers like this: