Jose Mourinho sulla finale di Europa League della Roma, Sir Alex Ferguson e la sua passione per il calcio | UEFA Europa League

Jose Mourinho, 59 anni, che ha vinto quasi tutto nel calcio di club, potrebbe essere sulla buona strada se la sua Roma battesse il Feyenoord nella sua prima finale di Europa League a Tirana il 25 maggio. Completa una serie di attuali trofei UEFA per club.

Oltre a numerosi titoli nazionali, l’allenatore portoghese ha vinto la Coppa UEFA e la UEFA Champions League in stagioni consecutive al Porto, prima di vincere la UEFA Champions League 2009/10 all’Inter e con il Manchester United nel 2016/17 ha vinto l’Europa League. Unità.

Mourinho deve ancora perdere una finale europea importante e, come ha detto a UEFA.com, il suo desiderio di riuscire è più forte che mai.

Feyenoord in finale

Hanno disputato 14 partite come noi e hanno battuto avversari difficili. [For example], la semifinale con il Marsiglia, squadra con una storia europea e il Vélodrome, uno dei luoghi più affascinanti e difficili per giocare da avversari. Puoi solo dare loro credito.

La finale è 50-50, ma cercheremo di farla 51-49. Deve essere durante la partita, non prima. Mesi di lavoro prefinale sono la base per quei 90 o 120 minuti.è [the players’] Dio, siamo lì solo per aiutare un po’.Sono stato fortunato finora [in winning all of my European finals]: I miei giocatori si sono presentati nelle finali che abbiamo raggiunto. Sono sempre presenti nei momenti critici.

Roma vs Feyenoord: l’ultima


Sulla UEFA Europa League

Il cammino della Roma verso la finale di Western League

Sono un allenatore con una storia e la Roma è un grande club.Mi sento un po’ in dovere di provare [the first edition of the tournament] un grande gioco. Quindi, a poco a poco, continuiamo a realizzare le nostre ambizioni e ad andare il più lontano possibile. Poi siamo stati molto orgogliosi di vedere due semifinali in uno stadio affollato, [a total of] Si sono presentati 170.000 fan.

La Conference League è la nostra Champions League. Questo è il livello in cui siamo, il gioco a cui stiamo giocando.Il club non è arrivato [an occasion] È stato così per molto tempo.

Sulla prospettiva di vincere il primo trofeo UEFA per club della Roma

Roma vs Feyenoord: i flashback del 2015

Roma vs Feyenoord: i flashback del 2015

dobbiamo dimenticare [the fact that we could win our first UEFA trophy]Per me, devi pensare alla finale come a una partita separata che porta pressione, tensione e responsabilità. Non ci resta che pensare alla finale e alle avversarie che abbiamo affrontato e dimenticheremo tutta la storia della Roma e quanto sarebbe stato bello per la città, il club e tutti noi se avessimo vinto.

Roma vs Feyenoord: Anteprima della partita


Come primo allenatore a raggiungere tutte e quattro le finali UEFA per club

Mourinho e Sir Alex Ferguson all'Old Trafford nel 2013

Mourinho e Sir Alex Ferguson all’Old Trafford nel 2013Getty Images

Se continuerò a vincere quattro partite europee con quattro squadre diverse, non dimenticherò mai la prima, che è stata [1996/97 UEFA] Vincitori della Coppa a Barcellona come assistente allenatore del grande Bobby Robson.ogni volta che mi siedo accanto a lui [in the dugout]Sono molto orgoglioso.

Ogni nuovo traguardo è più significativo del precedente? Lo fa. Vincere il primo può essere ottenuto trovandosi nel posto giusto al momento giusto. Il secondo batte il primo, il terzo batte il secondo. Una cosa è avere successo e vincere per un determinato periodo di tempo, un’altra è avere successo e continuare a vincere per tutta la tua carriera.

Sulla sua continua passione per il gioco

Era il Manchester United contro il Real Madrid [in the round of 16 of the 2012/13 Champions League] E, prima che il gioco inizi, [Sir Alex Ferguson] Invitandomi nel suo ufficio, che in seguito divenne il mio, gli chiesi: “Capo, come ti senti? C’è stato qualche cambiamento? È cambiato nel corso degli anni?” Lui disse: “Lascia perdere. Non è cambiato niente. .È lo stesso fino all’ultimo giorno.”

Ecco perché continuo a dire che non riesco a credere di avere 59 anni. Non posso credere di avere 21 o 22 anni da capo allenatore. Non posso dirti quando ho smesso perché non riesco a immaginarlo. L’entusiasmo non è cambiato.

Scarica l’app Europa!

Leave a Comment

%d bloggers like this: