Kevin De Bruyne afferma che la vittoria della Champions League “cambierà il punto di vista del Manchester City”

Kevin De Bruyne crede che la vittoria del Manchester City in Champions League “cambierà il modo in cui le persone pensano al club”.

Il City ha vinto 13 trofei importanti dal 2011, ma non ha ancora assaporato la gloria nella competizione europea per club d’élite.

Sono stati battuti nelle semifinali del 2015-16 e hanno raggiunto la loro prima finale di Champions League l’anno scorso dopo tre uscite consecutive nei quarti di finale, ma sono stati battuti 1-0 dal Chelsea.

Si dirigeranno verso la semifinale di ritorno di mercoledì in casa del Real Madrid con un vantaggio di 4-3, e De Bruyne ha detto in una conferenza stampa pre-partita: “Penso che (vincere la partita) cambierà la percezione.

“Ovviamente come giocatore vuoi vincere trofei e vuoi vincere questo. Ma penso che il fatto che abbiamo combattuto nel corso degli anni e siamo arrivati ​​​​alle fasi finali significa che stiamo andando bene.

“È una partita di coppa, la qualità è molto alta, quindi è molto, molto difficile vincerla e sarà diverso.

“Penso che se guardi indietro alla nostra prestazione, o alla mia prestazione con la squadra per più di sette anni, penso che alla fine abbiamo fatto molto bene. Ma ovviamente non l’abbiamo vinto, e penso che vincerlo cambi solo le cose piccola storia.”

Il centrocampista belga ha aggiunto: “Penso che siamo in ottima forma. Ovviamente non l’abbiamo ancora vinto e penso che probabilmente sia l’unica critica che possiamo ricevere.

“Penso che per il resto del tempo siamo stati lì molte volte e abbiamo lottato per vincere questa partita. Quindi la nostra coerenza come club è incredibile e penso bene come tutti gli altri. Ma ci proviamo e basta oltrepassare quella linea e domani è un altro passo”.

La semifinale 2015-16 è stata anche contro il Real Madrid, che ha vinto 1-0 in casa dopo lo 0-0 all’andata e ha alzato il trofeo per la seconda volta in tre anni, con altri due titoli in arrivo nel 2017 e nel 2017 Seguito nel 2018.

De Bruyne, che all’epoca era alla sua prima stagione al City, ha detto: “Penso che ora siamo in forma migliore.

“Penso di ricordare quando abbiamo giocato quella partita, non avevamo il nostro meglio a fine stagione e il Real era una squadra forte. So che abbiamo finito per perdere 1-0 con un autogol, ma se non lo avessi fatto Se ricordo correttamente, ho pensato che fosse un gioco piuttosto noioso.

“Penso che ora siamo in uno stato diverso, penso che siamo meglio consolidati come squadra, stiamo giocando meglio, penso che abbiamo più esperienza in questa fase, quindi speriamo di essere più preparati. “

De Bruyne ha preso il comando dall’inizio e ha raddoppiato il vantaggio del City con un assist per Gabriel Jesus all’andata la scorsa settimana.

Kevin De Bruyne ha avuto una stagione fantastica al Manchester City (John Walton/Pennsylvania)

(linea PA)

Il 30enne è stato poi lasciato in panchina dall’allenatore Pep Guardiola nella vittoria per 4-0 in Premier League di sabato sull’Uzbekistan e gli è stato chiesto se fosse attualmente nella migliore forma della sua carriera, con De Bruyne Said: “Il tuo capo può dimmi, non lo so.

“(I primi mesi di stagione) sono stati davvero duri (quando si è infortunato) e non ho mai provato quel dolore. Ho provato a tornare ma la caviglia mi fa male ogni giorno e non è quello che mi piace molto. Le cose direi mentalmente è difficile superare anche quello.

“Ma dopo che il dolore è scomparso dopo alcuni mesi, ho iniziato ad avere più fiducia in me stesso e nel mio corpo e sono tornato dove pensavo di appartenere e ora giocando a tutti questi giochi, settimana dopo settimana, mi sento come se stessi andando torna a dov’ero prima. livello.

“È molto diverso da prima? Non lo so. Cerco solo di essere coerente e penso di essere riuscito bene quest’anno”.

Leave a Comment

%d bloggers like this: