Kylian Mbappé rimane al Paris Saint-Germain dopo aver rifiutato il Real Madrid

PARIGI – Kylian Mbappé, uno dei giocatori più ambiti del calcio, resta al Paris Saint-Germain dopo aver rifiutato ancora una volta la possibilità di passare al Real Madrid.

L’attaccante francese vincitore della Coppa del Mondo ha accettato una proroga del contratto di tre anni che sta per firmare, ha detto all’Associated Press una fonte a conoscenza della questione. Hanno parlato in condizione di anonimato perché non erano autorizzati a discutere pubblicamente le trattative contrattuali.

Il contratto del 23enne Mbappe scade a giugno e avrebbe potuto essere ceduto a parametro zero.

Invece di unirsi al Real Madrid, che sta inseguendo i suoi 13 volte campioni d’Europa di lunga data, Mbappé è rimasto per cercare di portare il Paris Saint-Germain al primo titolo di Champions League.

Il Real Madrid è riuscito a battere il Paris Saint-Germain in Champions League in questa stagione, ma ha fallito ancora una volta sul mercato.

Il mancato acquisto da parte dei giganti spagnoli di Mbappé è stato un duro colpo per il suo presidente Florentino Pérez, che da un anno cerca di far funzionare il trasferimento.

Il Paris Saint-Germain ha rifiutato l’offerta ufficiale del Real Madrid di 180 milioni di euro (190 milioni di dollari) – la stessa cifra che ha firmato Mbappé dal Monaco nel 2017 – anche se un altro ha riportato 200 milioni di euro (211 milioni di dollari) Non abbastanza per vendere la sua stella, anche se ha manca solo un anno di contratto. Mbappe ha detto di voler partire alla fine della scorsa stagione, ma solo se fosse stato giusto per il Paris Saint-Germain.

Mbappe del Paris Saint-Germain esulta dopo aver segnato contro il Lorient ad aprile.
AFP tramite Getty Images

La ricchezza di proprietà del club legato agli emiri, il fondo sovrano del Qatar, ha consentito al Paris Saint-Germain di resistere a offerte a cui altri club potrebbero non essere in grado di resistere senza finanziamenti statali.

Nessun trasferimento riflette le mutevoli dinamiche di potere nel calcio europeo. Perez è stato uno degli artefici della partenza della Premier League europea dalla Champions League, implosa in 48 ore nell’aprile 2021.

Il Paris Saint-Germain ha rinunciato ai 12 fondatori della Premier League, dando al suo presidente Nasser Al-Khelaifi uno dei ruoli più importanti nel gioco come capo della European Club Association.

Perez sta ancora perseguendo i suoi sogni in Super League cinese durante lo scontro con la UEFA.

Nel frattempo, il presidente della lega spagnola Javier Tebas era furioso.

“È un insulto al calcio che il Paris Saint-Germain ingaggia Mbappé con ingenti somme di denaro (chissà dove e come le pagheranno) dopo aver perso 700 milioni di euro e oltre 600 milioni di stipendi nelle ultime stagioni”. Ha scritto su Twitter. “Al-Khelafi è pericoloso quanto la Super League cinese”.

Mbappe, che ha giocato per la Francia ai Mondiali del 2018, sarà una dichiarazione per Perez, soprattutto se prenderà Mbappe da una squadra che è stata rivale solo nell’ultimo decennio grazie ai finanziamenti del Qatar, attirati fuori dalla squadra.

Ma l’energia spesa nella ricerca dei trasferimenti e l’ottimismo del Real Madrid stanno inseguendo il loro 14esimo titolo record di Coppa dei Campioni quando incontreranno il Liverpool nella finale di Champions League di sabato prossimo a Parigi.

Quando domenica Mbappe ha vinto il premio come miglior giocatore della lega per la terza volta, ha detto di aver praticamente deciso, ma non ha detto in che modo.

La tensione tra i due club era evidente quando il PSG è stato eliminato dalla Champions League dal Real Madrid agli ottavi di marzo – nonostante un vantaggio di 2-0 con due gol di Mbappe – e Al-Khelaifi è ancora sotto inchiesta dalla UEFA per il suo presunto stallo con gli ufficiali di gara dopo la sconfitta.

Il Real Madrid è stato nuovamente ostacolato dal tentativo di ingaggiare Mbappé dopo aver lasciato il Monaco nel 2017, anche prima.

Ha visitato la struttura di Madrid all’età di 14 anni ed è stato accolto dal grande francese Zidane, ma ha invece scelto di iniziare la sua illustre carriera a Monaco.

Kylian Mbappe del Paris Saint-Germain ha segnato contro il Barcellona nell'andata degli ottavi di finale di Champions League a febbraio.
Kylian Mbappe del Paris Saint-Germain ha segnato contro il Barcellona nell’andata degli ottavi di finale di Champions League a febbraio.
AFP tramite Getty Images

Il primo gol da professionista di Mbappe è arrivato all’età di 17 anni e 62 giorni, battendo il record del club di Monaco detenuto da Henry.

Henry è il capocannoniere della Francia con 51 punti. Mbappe ha 26 anni ed è probabile che lo supererà come giocatore del Paris Saint-Germain.

È il secondo miglior marcatore del Paris Saint-Germain con 168 e potrebbe superare il record di 200 di Edinson Cavani la prossima stagione.

Più tardi sabato, spera di aggiungere al suo ruolo nella partita casalinga di fine stagione contro il Metz al Parc des Princes, così come i compagni di squadra Lionel Messi (un record di sette volte vincitore del Pallone d’Oro) e Neymar. leader della lega con 25 punti.

Lo scintillante trio offensivo, che non ha fatto clic come previsto in questa stagione, giocherà di nuovo insieme la prossima stagione.

Tuttavia, Mbappe ha perso l’occasione di giocare per il Real Madrid insieme al compagno di squadra francese Karim Benzema in quella che sarebbe stata una partnership devastante che sarebbe stata l’invidia dell’Europa. Hanno giocato insieme per i Bleus nell’ultimo anno ed entrambi hanno segnato quando la Francia ha vinto la finale della Nations League.

Un altro giovane attaccante ambito al mondo è Erling Haaland, che lascerà il Dortmund per il Manchester City.

.

Leave a Comment

%d bloggers like this: