La Corea del Nord annuncia il primo caso di Covid-19

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden terrà un altro vertice dei leader mondiali questa settimana per discutere i prossimi passi nella lotta contro il Covid-19. Ma sarà senza i finanziamenti di cui dice di aver bisogno per continuare a combattere il coronavirus, soprattutto all’estero.

Si tratta di garantire tutto ciò che possiamo fare per proteggere il personale sanitario, aumentare la fornitura di ossigeno e migliorare l’accesso alle contromisure mediche. Questi sono tutti i passaggi che speriamo e prevediamo di discutere in questa occasione‘”, afferma il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki, spiegando che il vertice non si limita ai vaccini.

La conferenza si concentrerà sui vaccini, ma anche sul miglioramento dell’accesso a test e trattamenti.

Gli Stati Uniti dovrebbero chiedere ai paesi ricchi di intensificare e aumentare i finanziamenti per combattere la pandemia mentre, allo stesso tempo, Washington appare a mani vuote.

Il Congresso deve ancora approvare i 5 miliardi di dollari di fondi per la risposta alla pandemia globale richiesti da Joe Biden.

È una politica interna. Essere sulla scena mondiale sarà sempre una sfida senza mostrare nuovi impegni significativi‘”, afferma Krishna Udiakumar, Direttore del Duke Global Center for Health Innovation.

Il vertice è anche un’opportunità per condividere le migliori pratiche. I paesi africani, che hanno una vasta esperienza con altre malattie infettive come l’HIV, la tubercolosi e l’Ebola, hanno diversi problemi e punti di forza per la salute pubblica.

Non possiamo avere un’unica soluzione che, vedi, possa adattarsi a tutte queste diverse situazioni. Quindi, soprattutto, si tratta di ascoltare e comprendere‘”, indica il dottor Tierno Baldi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, di Brazzaville.

I primi due anni dell’epidemia sono stati caratterizzati dall’effettiva confisca dei vaccini da parte dei paesi ricchi, minacciando le forniture dei paesi poveri. Mentre il mondo va oltre la gestione delle crisi, alcuni affermano che è necessario un migliore coordinamento per garantire parità di accesso ai vaccini.

La nostra profonda paura, basata sulla vasta conoscenza di tutti i giocatori in questo paese e altrove, è che ciò non accada.‘”, afferma Tom Hart, presidente di Campaign One, un’organizzazione non governativa.

Il presidente Biden ospiterà insieme a Germania, Belize, Indonesia e Senegal questo evento virtuale di un giorno giovedì 12 maggio. Una cosa è chiara: dalla Cina all’Africa e ovunque nel mezzo, questa epidemia è tutt’altro che finita.

Con test, vaccini e trattamenti per Covid-19 ora ampiamente disponibili negli Stati Uniti, il presidente Joe Biden ha affermato di nutrire grandi speranze per il resto del mondo mentre ospita un secondo vertice virtuale sul coronavirus.

Gli Stati Uniti si sono impegnati a donare 1,2 miliardi di dosi del vaccino. Ad oggi, secondo le autorità, ne sono già stati consegnati 535 milioni.

.

Leave a Comment

%d bloggers like this: