L’accordo su Twitter di Elon Musk potrebbe essere una pietra miliare per i mercati fragili

La Fed sta per annunciare un aumento di 50 punti base del tasso ufficiale. Si prevede che ciò preannuncia una serie di mosse simili durante tutto l’anno, aumentando il tasso sui fondi federali da quasi zero ad almeno il 2,5% entro la fine dell’anno, iniziando al contempo un “inasprimento quantitativo” o riducendo i 9 trilioni di dollari accumulati dal 2008. Obbligazioni e mutui in dollari USA (12,7 trilioni di dollari), iniettando liquidità ultra-economica nel sistema finanziario.

Sarà perché l’aumento dei tassi della RBA questa settimana è rivolto al sistema australiano ed è un momento fondamentale non solo per il sistema finanziario e i mercati finanziari statunitensi, ma per il sistema e i mercati globali. In un sistema di shock dal lato dell’offerta e sovraccarichi di liquidità causati dalla pandemia, l’inflazione è aumentata vertiginosamente, costringendo i banchieri centrali a rimescolarsi.

Poiché i titoli tecnologici sono i più ottimisti sulle loro prospettive a lungo termine, sono, come ha dimostrato la performance di quest’anno al Nasdaq, i più vulnerabili.ceduto:Associated Press

I più vulnerabili ai tassi in rapido aumento sono quelli che beneficiano maggiormente di tassi ultra bassi, in particolare i titoli tecnologici.

Questo perché il loro valore è calcolato attualizzando i flussi di cassa futuri previsti per calcolare il loro valore attuale netto e l’input centrale di questa equazione è il tasso delle obbligazioni a 10 anni. All’aumentare del tasso di interesse di riferimento, il valore attuale netto diminuisce.

Poiché i titoli tecnologici sono i più ottimisti sulle loro prospettive a lungo termine, sono, come ha dimostrato la performance di quest’anno al Nasdaq, i più vulnerabili.

Musk è intrappolato in un mare di rischio e incertezza e il cambio di politica monetaria sembra più un acquisto vanitoso che una sobria decisione commerciale. Ha offerto 44 miliardi di dollari, finanziati dal debito garantito dalle attività e dal flusso di cassa di Twitter, i suoi contanti (ha venduto miliardi di dollari di azioni Tesla la scorsa settimana) e la partecipazione di Musk in Tesla.

Ovviamente, le modifiche alle impostazioni esterne non influiscono solo su Musk.

Twitter ha perso denaro l’anno scorso ed è stato negativo per il flusso di cassa, ma ora dovrà ripagare un carico di debiti maggiore se l’accordo va a buon fine. Le azioni Tesla, che rappresentano sia la ricchezza di Musk che la sua capacità di assicurarsi liquidità e finanziamenti per l’accordo, vengono scambiate a più di 120 volte gli utili. Sebbene la recente performance finanziaria di Tesla sia stata impressionante, ciò rende il suo titolo vulnerabile ai cambiamenti nel contesto valutario.

Musk è un acquirente di rischio di successo, ma Twitter è coraggioso o sciocco in un momento così delicato delle condizioni finanziarie e dei mercati. Se non migliora significativamente la performance finanziaria di Twitter, potrebbe finire male per lui, gli azionisti di Twitter e Tesla.

Naturalmente, i cambiamenti nell’ambiente esterno non riguardano solo Musk; l’offerta per Twitter è solo l’occasione più importante e attuale per considerare come cambiamenti radicali e improvvisi nella politica monetaria potrebbero avere conseguenze nel mondo reale.

Se non ci sarà una nuova svolta nell’epidemia e nessuna crisi geopolitica globale innescata dalla guerra in Ucraina, gli indirizzi politici delle principali banche centrali sono già definiti. Questo è il tasso di inflazione più alto degli ultimi decenni e probabilmente rimarrà tale fino a quando le banche centrali non lo cancelleranno con tassi di interesse molto più elevati e condizioni monetarie più restrittive rispetto a oggi.

Caricamento in corso

Ciò avrà inevitabilmente implicazioni per i mercati azionari, obbligazionari e dell’economia reale, che si sono abituati e si sono accontentati di una politica monetaria non convenzionale prolungata e di tassi di interesse estremamente bassi.

Poiché i tassi di interesse continuano a salire e la liquidità viene ritirata, molti investitori, dirigenti d’azienda e decisori politici con poca esperienza nell’aspetto e nell’atmosfera di un ambiente di politica monetaria “normale” saranno messi alla prova. Ad alcune persone non piacerà quell’esperienza.

Leave a Comment

%d bloggers like this: