L’allenatore del Liverpool Jürgen Klopp lascia la giusta eredità contro il Real Madrid nella finale di Champions League – Intervista | Champions League

Dopo essere arrivato al Liverpool dal Dortmund nel 2015, Jurgen Klopp ha vissuto un periodo emozionante quando la sua squadra ha vinto la Champions League 2018/19 e il primo titolo inglese della loro generazione.

Mentre i Reds si preparano ad affrontare la squadra che lo ha battuto nella finale di Champions League 2018, il Real Madrid, il 54enne riflette sul suo successo misto nelle finali principali e su quali sono davvero le cose più importanti nella vita.

Sulla sconfitta finale del Liverpool contro il Real Madrid nel 2018

Highlights della finale 2018: Real Madrid – Liverpool 3-1

Prima di tutto, sono una squadra di livello mondiale, un club di livello mondiale e sanno come vincere le partite di calcio.nucleo [of the teams that met in 2018], soprattutto il centrocampista, è ancora lì. Molte cose sono sempre le stesse. Quindi, la loro linea di fondo è cambiata molto.davanti, Cristiano [Ronaldo] non c’è, davvero, ma [Karim] C’è ancora Benzema, e il giovane brasiliano [Vinícius Júnior and Rodrygo] Ora e tutte quelle cose, quindi è un top team.

È stato bello aver giocato le finali prima, ovviamente.L’ho detto dopo che abbiamo vinto [2019] Finale contro il Tottenham: In tutte le finali in cui la mia squadra ha giocato prima, abbiamo giocato meglio ma abbiamo perso. Quindi, dobbiamo imparare a vincere le finali, ne abbiamo vinte alcune; non le finali di Champions League, ma altre. Siamo più esperti e probabilmente va bene.

Liverpool vs Real Madrid: l’ultima


Sulla cosiddetta missione di “vendetta” del Liverpool

Liverpool vs Real Madrid: il loro precedente incontro

Liverpool vs Real Madrid: il loro precedente incontro

Li abbiamo giocati, abbiamo perso. Come vorresti reagire a te stesso?Interessante il fatto che abbiamo giocato contro il Madrid a Kiev [in 2018]abbiamo vinto a Madrid [in 2019]; questo è uno stadio diverso [Atlético’s Estadio Metropolitano] Ora giochiamo di nuovo a Madrid. Quindi, ovviamente, quando arriviamo alla finale di Champions League, il Madrid è sempre coinvolto in un modo o nell’altro.

C’è la sensazione che vogliamo decisamente portare a termine le cose, ma non è questa l’idea principale.se andiamo lì [saying] Tipo, “Vendetta! Retribuzione!” Tutte queste cose, semplicemente non funzionano in questo modo. Non siamo noi. Siamo venuti qui in un modo diverso per le finali.Quindi, dobbiamo giocare a modo nostro, questo è quello che dobbiamo provare [to do].

Liverpool vs Real Madrid: Anteprima della partita


Sull’allenatore del Real Ancelotti

Carlo Ancelotti e Jurgen Klopp: “È davvero un bravo ragazzo”Pool/AFP tramite Getty Images

Solo di recente ho visto le foto degli attaccanti che ha allenato nella sua vita e ho pensato: “C’è qualche attaccante di livello mondiale che non ha allenato?” È pazzesco. Soprattutto, è una brava persona. Ha avuto molto successo, ha ispirato la squadra a fare cose incredibili, quindi sì, [he’s] Un uomo buono.

Sulla sua eredità del Liverpool

Non so come voglio che le persone mi vedano. Quello che voglio fare per il club è costruire una struttura e una cultura ora e dopo che me ne sarò andato, perché la giusta struttura e la giusta cultura non dovrebbero dipendere dalle persone, dovrebbe dipendere dal club. Se qualcosa è corretto, allora è corretto, quindi continua a usarlo in futuro. Questo è tutto. Questo è il mio obiettivo, davvero. Se vinciamo in questo modo, ho solo il tempo di farlo.

Le persone non mi chiedono mai quale eredità voglio lasciare alla squadra di calcio, ma mi è stato chiesto cosa voglio lasciare sulla mia lapide. Onestamente, è come, “È un bravo ragazzo.” Questo è assolutamente sufficiente, perché il resto è… ed è in realtà l’unica cosa che mi interessa davvero: non devo buttare giù le altre persone per avere successo. Non è mai successo finora, quindi non inizierò ora.

Scarica l’app della UEFA Champions League!

Leave a Comment

%d bloggers like this: