Liverpool vs Real Madrid precedente finale di Champions League/UEFA | UEFA Champions League

Il Liverpool è stato campione d’Europa sei volte, mentre il Real Madrid è stata la prima squadra del continente 13 volte, ma le due squadre sono arrivate seconde tre volte.

UEFA.com ripercorre tutti i precedenti tie-break di Euro Cup e Champions League dei finalisti del 2022, comprese le due partite giocate l’una contro l’altra.

Momenti salienti della finale 1977: Liverpool – Borussia Monchengladbach 3-1

1977: Liverpool-Borussia Mönchengladbach 3-1
(McDermott 28, Smith 65, Neal 83; Simonson 51)

Nell’ultima partita prima dell’arrivo dell’attaccante Kevin Keegan all’Amburgo, la squadra di Bob Paisley ha vinto di nuovo nella finale di Coppa UEFA 1973 contro il Borussia. Alan Simonson annulla il vantaggio di Terry McDermott a Roma, Ulystilick fa belle parate di Ray Clemens prima dei rigori di Tommy Smith e Phil Neal.

1978 Liverpool – Club Brugge 1-0
(Dalglish 64)

Il Belgio è riuscito a contrastare i campioni in carica nel primo tempo a Wembley, ma le gesta eroiche del portiere Bigger Jensen sono state vane. Graeme Souness ha impostato una chiave al 64 ‘per Kenny Dalglish poco dopo che Lajos Kű ha rinunciato alla migliore occasione del club per il Bruges.

Finale Parigi 1981: Liverpool-Real Madrid

Finale Parigi 1981: Liverpool-Real Madrid

1981: Liverpool – Real Madrid 1-0
(Kennedy 81)

Paisley è diventato il primo allenatore a sollevare la Coppa dei Campioni per la terza volta, ma le due squadre si sono affrontate a lungo al Parc des Princes di Parigi. Il terzino sinistro Alan Kennedy è stato un eroe improbabile quando è corso inaspettatamente nell’area, ha preso il campo di Ray Kennedy, ha saltato una sfida e ha segnato da posizione angolata.

1984: Roma – Liverpool 1-1 (dts, 2-4 rigore)
(Pruzzo 43; Neal 14)

I Reds bissano la vittoria del 1977 nella capitale italiana, con la finale decisa per la prima volta ai calci di rigore. Il colpo di testa di Roberto Pruzzo ha compensato il vantaggio di Phil Neal, ma la squadra di Joe Fagan ha beneficiato di un tiro sorprendente del portiere Bruce Groberal, con Alan Kennedy in Two Roma giocatori che hanno pareggiato dopo un errore.

1985 Juventus-Liverpool 1-0
(Penna Platini 58)

La Juventus ha segnato l’unico gol della partita quando Michel Platini ha segnato dal dischetto dopo che Gary Gillespie ha battuto Zbigniew Bonick, ma l’Heysel Stadium ha vinto la partita. C’era poco interesse per il calcio e la partita è stata per sempre contaminata dalla tragedia, con 39 tifosi ucciso in una rivolta della folla prima del calcio d’inizio.

Highlights finali 2005: Milan vs Liverpool

Highlights finali 2005: Milan vs Liverpool

2005 Liverpool 3–3 Milan (dts, 3–2pen)
(Maldini 1, Crespo 39 44; Gerrard 54, Smitchell 56, Habi Alonso 60)

Rafael Benitez era in svantaggio 3-0 nel divario, con solo Steven Gerrard, Vladimir Shmitchell e Habi Alonso all’ora pareggia il punteggio prima. Una volta calciato il rigore, il Milan ha ceduto, ha saltato le prime due partite e la parata di Jerzy Dudek su Andriy Shevchenko ha completato il “miracolo di Istanbul”.

2007 Milan-Liverpool 2-1
(Inzaghi 45, 82; Kuyt 89)

Il primo gol del Milan ha avuto un po’ di fortuna quando Filippo Inzaghi ha inavvertitamente calciato una punizione di Andrea Pirlo nella rete del Liverpool, ma ha bypassato con stile Pepe Reina per il suo La squadra ha vinto il secondo gol. Dirk Kuyt afferra il gol su corner, ma i Reds non riescono a creare il ‘miracolo di Atene’

2018 Real Madrid-Liverpool 3-1
(Benzema 51, Campana 63 83; Criniera 55)

Momenti salienti della finale 2019: Liverpool - Tottenham Hotspur 2-0

Momenti salienti della finale 2019: Liverpool – Tottenham Hotspur 2-0

Jurgen Klopp, che ha guidato il Borussia Dortmund alla vittoria della finale del 2012 contro il Bayern e ha saltato il Liverpool nello spareggio di Europa League 2015/16, potrebbe pensare che il destino sia contro di lui visto che perde di nuovo come tiebreaker continentale. E il gol di Gareth Bale lo dimostra.

2019 Liverpool-Tottenham Hotspur 2-0
(Salah 2pen, Origi 87)

La finale dell’All England all’Atlético de Madrid non l’ha vista come una stravaganza calcistica, anche se Mohamed Salah ha avuto molta eccitazione all’inizio quando ha trasformato dal dischetto in due minuti. Gli Spurs hanno accelerato il ritmo negli ultimi minuti, ma il sostituto Divock Origi ha tirato negli ultimi minuti regalando a Klopp il suo primo trofeo UEFA.

Il Real Madrid festeggia la vittoria nel 1956

Il Real Madrid festeggia la vittoria nel 1956© AFP

1956 Real Madrid – Stadio di Reims 4-3
(Di Stéfano 30, Rial 62 79, Marquitos 62; Leblond 6, Templin 10, Hidalgo 67)

Il Real Madrid è caduto 2-0 in meno di 10 minuti al Parc des Princes nella sua prima finale di Coppa dei Campioni, ma poi si è tirato indietro. Il Reims ha segnato 3-2 dopo l’ora, ma Manuel Marquitos ha pareggiato di nuovo rapidamente, consentendo a Hector Real di segnare 11 minuti dopo.

1957 Real Madrid-Fiorentina 2-0
(Di Stefano 70pen, Gento 76)

Il Real Madrid ha il vantaggio sul campo di casa nella seconda finale, scena familiare al termine del Santiago Bernabeu, con la squadra di “casa” che festeggia ancora. I loro avversari italiani li hanno fatti lavorare per questo, ma il rigore di Alfredo Di Stefano a metà del secondo tempo ha finalmente infranto la loro determinazione, con Paco Gento che ha aggiunto un’altra chiave.

1958 Real Madrid – Milan 3-2 (dts)
(Di Stéfano 74, Rial 79, Gento 107; Schiaffino 59, Grillo 78)

Ancora una volta il Real ha dovuto rimontare in rimonta, visto che il Milan è andato due volte in vantaggio all’Heysel Stadium. Ogni volta la presa della Spagna sul trofeo sembrava calare, con il gol di Di Stefano e il Real che pareggiano a 11 minuti dalla fine. La partita è diventata la prima finale ad andare ai tempi supplementari, con Gento che ha lottato per mantenere il trofeo al 107′ a Madrid.

1959 Real Madrid – Stadio Reims 2-0
(Mateo 1, Di Stefano 47)

La replica della prima finale si è conclusa allo stesso modo, con il Real Madrid che ha mostrato il trofeo. Un gol all’inizio di ogni tempo ha messo fine alle speranze del Reims allo stadio Neckar di Stoccarda, quando il Real Madrid ha recuperato con Henrique Mateos segnato al primo minuto e Di Stefano nel primo tempo dopo l’intervallo.Un minuto mancante dai primi infortuni di Ferenc Puskas e Raymond Kepa lo rende un eufemismo.

Il capitano Hans Weilbächer e José María Zárraga prima della finale del 1960

Il capitano Hans Weilbächer e José María Zárraga prima della finale del 1960Popperfoto via Getty Images

1960 Real Madrid – Eintracht Francoforte 7-3
(Di Stefano 27 30 73, Puskas 45+1 56 60 71; Cres 18, Stein 72 75)

Dimostrando che l’ultima delle cinque Coppe dei Campioni consecutive del Real Madrid è la più famosa poiché l’Eintracht è stato spazzato via a Glasgow. Puskas è diventato il primo giocatore a segnare una tripletta finale, segnando quattro gol in totale. Di Stéfano ha presentato un vertiginoso trio di tre davanti a un pubblico estatico di 127.000 spettatori all’Hampden Park.

1962 Benfica – Real Madrid 5-3
(Águas 25, Cavém 33, Coluna 50, Eusébio 64pen 69; Puskás 18 23 39)

Anche se la serie di vittorie consecutive del Real Madrid si è finalmente esaurita nel 1960/61 – eliminato dal Barcellona al primo turno – è tornato in finale un anno dopo, con Puskas che ha giocato la sua seconda tripletta allo Stadio Olimpico di Amsterdam. Questa volta, però, non doveva essere da meno, dato che due gol di Eusebio hanno aiutato il Benfica a mantenere il trofeo.

1964 Inter – Real Madrid 3-1
(Mazzola 43 76, Milani 61; Filo 70)

Il Real Madrid era di nuovo assente due anni dopo, con i veterani Di Stefano e Puskas battuti da Sander Mazzola dell’Inter allo stadio Prater di Vienna. Mazzola e Aurelio Milani hanno regalato al Real Madrid una doppietta e il secondo gol della serata di Mazzola ha reso la partita sicura, anche se Ferro ne ha tirato indietro uno.

Real Madrid sulla difensiva nel tie-break del 1966

Real Madrid sulla difensiva nel tie-break del 1966Popperfoto via Getty Images

1966 Real Madrid – Guerriglia 2-1
(Amancio Amaro 70, Serena 76; Vasovic 55)

I partigiani sono diventati la prima squadra dell’Europa orientale a raggiungere la finale, ma il Madrid si è dimostrato troppo forte a Bruxelles. Vilibor Vasovic ha portato in vantaggio la Jugoslavia, ma i gol di Amancio Amaro e Fernando Serena negli ultimi 20 minuti hanno assicurato al Real Madrid – alla sua sesta finale di Gento Captain – di vincere nuovamente il trofeo.

1981 Liverpool – Real Madrid 1-0
(Kennedy 81)

Rispetto al loro dominio iniziale nella competizione, il Real ha dovuto aspettare 15 anni per raggiungere di nuovo la finale. Il Parc des Princes questa volta non si è rivelato un terreno di caccia felice, con il gol nel finale di Alan Kennedy che ha assicurato al Liverpool di continuare la macchia viola della Coppa dei Campioni d’Inghilterra.

Highlights della finale 1998: Real Madrid - Juventus 1-0

Highlights della finale 1998: Real Madrid – Juventus 1-0

1998 Real Madrid-Juventus 1-0
(Mijatovic 66)

Ancora una volta, il Real Madrid ha dovuto sopportare una lunga attesa prima di tornare in finale, facendo il suo debutto nell’era della Champions League all’Amsterdam Arena. Un gol si è rivelato sufficiente per assicurarsi la settima corona, con Predrag Mijatović che ha segnato a metà del secondo tempo per “La Séptima”.

2000 Real Madrid-Valencia 3-0
(Morente 39, McManaman 67, Raul 75)

Dopo aver aspettato 32 anni per il settimo titolo, appena due anni dopo, il Real Madrid si è assicurato l’ottavo titolo nella prima finale di Coppa dei Campioni tra squadre dello stesso paese. Fernando Morientes li ha guidati allo Stade de France poco prima dell’intervallo e i gol nel secondo tempo di Steve McManaman e Raul Gonzalez hanno posto fine alla sfida del Valencia.

Highlights della finale 2002: Real Madrid - Bayer Leverkusen 2-1

Highlights della finale 2002: Real Madrid – Bayer Leverkusen 2-1

2002 Real Madrid-Bayer Leverkusen 2-1
(Lucio 13; Raul 8, Zidane 45)

Di ritorno sulla scena della loro più famosa vittoria in Coppa dei Campioni, l’Hampden Park, il Madrid ha vinto di nuovo per la terza volta in cinque anni. Raul è diventato il primo giocatore a segnare in due finali di Champions League all’inizio e, sebbene Lucio sia stato veloce nel pareggiare, il caratteristico tiro al volo di Zidane si è rivelato un vincitore appropriato.

2014 Real Madrid – Atletico Madrid 4-1 (dts)
(Ramos 90+3, Bell 110, Marcelo 118, Ronaldo 120penna; Godin 36)

Il Real Madrid è diventato campione d’Europa per la decima volta nella prima finale tra squadre della stessa città, nonostante il punteggio sembrasse stressato. La squadra di Carlo Ancelotti è rimasta in svantaggio fino alla fine dei tempi supplementari nel secondo tempo, ma il colpo di testa di Sergio Ramos ha pareggiato la sconfitta ai supplementari a Lisbona.

2016 Real Madrid-Atletico Madrid 1-1 (dts, 5-3pen)
(Ramos 15; Carrasco 79)

Zidane ha segnato una vittoria strepitosa nella finale del 2002 e ha vinto il primo di tre titoli come allenatore del Real Madrid a San Siro. Yannick Carrasco è riuscito a cancellare il vantaggio di Ramos, ma il Real Madrid è rimasto calmo dopo i tempi supplementari senza reti, Cristiano Ronaldo ha trasformato dopo che Juanfran ha colpito il palo per l’Atletico. Un rigore decisivo.

Highlights finale 2017: Real Madrid-Juventus 4-1

Highlights finale 2017: Real Madrid-Juventus 4-1

2017 Real Madrid-Juventus 4-1
(Mandzukic 27; Ronaldo 20 64, Casemiro 61, Asensio 90)

Il calcio d’inizio sbagliato di Ronaldo ha regalato al Cardiff un leggero contropiede e il pareggio di Mario Mandzukic è stato sbalorditivo, ma la Juventus ha perso slancio nell’intervallo. Il tiro lungo di Casemiro è stato respinto da Buffon, e Ronaldo è caduto rapidamente nel terzo quarto a Madrid per chiudere la finale.

2018 Real Madrid-Liverpool 3-1
(Benzema 51, Campana 63 83; Criniera 55)

Karim Benzema ha colto il tiro di Loris Karius per sbloccare la situazione, ma Sadio Mane ha riportato rapidamente la squadra di Jurgen Klopp a Kiev. Tuttavia, la serata è stata del sostituto Gareth Bale, che ha segnato un colpo di testa memorabile poco dopo aver sostituito Isco prima di ritrovare il gol dalla distanza.

Leave a Comment

%d bloggers like this: