Morbius ha dimostrato che c’è dell’arte nelle scene post-crediti

Il Marvel Cinematic Universe non è stato il primo franchise cinematografico a incorporare spettacoli nascosti per i membri del pubblico che sono rimasti indietro dopo la fine dei titoli di coda, ma hanno reso popolare l’idea. In questi giorni, ci sono così tante scene post-crediti che i cinema affiggono cartelli che indicano in quali film gli spettatori devono rimanere.

Morbio Ha subito una sconfitta decisiva. La maggior parte della sua attenzione positiva è stata ironica, mentre i critici sembrano essere stati molto sinceri nel loro disgusto per il debutto di Jared Leto come supereroe. La pace sia con te, Mary, per un progetto fallito che, con ogni mezzo necessario, si sarebbe ovviamente legato e cementato nell’impero dei media di maggior successo nella storia moderna.

I videogiochi di oggi

RELAZIONATO: Morbius non promette nulla di buono per Kraven The Hunter della Sony

Per cominciare, l’Universo Spider-Man di Sony, oggi denominato SSU, è in procinto di un forte matrimonio strategico con l’MCU. Veleno: Che ci sia un massacro Si è concluso in un momento leggermente imbarazzante quando Eddie Brock si ritrova a cadere in quello che sembra essere l’universo principale del MCU. Questo è il primo momento in cui le due realtà si svelano in qualche modo, ma non sarà l’ultimo. Dopo il suo esempio, Morbio Si conclude con una versione leggermente dissonante dello stesso concetto. Dopo l’evento, l’avvoltoio di Michael Keaton si ritrova improvvisamente imprigionato in una realtà alternativa. Come Venom, reagisce a una scioccante mancanza di sorpresa e si stabilisce comodamente nella SSU. La seconda scena post-crediti vede Adrian Toomes, in un nuovo, inspiegabile abito da aquila, avvicinarsi a Michael Morbius e collaborare in The Living Vampire.


La scena post-credito è tutt’altro che accurata. La SSU presumibilmente costruita verso i Sinistri Sei quasi un decennio fa, e il reclutamento di cattivi di Spidey da tutto il multiverso riempirebbe facilmente i ranghi. Lo scopo principale della moderna scena SSU è quello di provocare il pubblico con la possibilità che appaiano più personaggi del MCU. Ci sono molte cose che una scena post-credito potrebbe essere usata per trasformare in un film, ma sono rare di questi tempi. Una scena post-crediti potrebbe aggiungere tensione, introdurre qualche intrigo o anche solo spingere una battuta, ma non è così che la tecnologia funziona oggi. Questo cerca principalmente di imitare Uomo di ferroL’improvvisa rivelazione di Nick Fury e il momento dell’iniziativa Avengers, con scarso successo. Morbio Potrebbe essere il film che alla fine dimostrerà che la tecnologia non è solo pubblicità scadente, perché tutto ciò che fai è sbagliato.


Innanzitutto, i trailer del film hanno fornito quasi tutte le inquadrature della scena post-crediti. C’è l’odore della disperazione che la faccia di Michael Keaton ha incollato su ogni poster e si estende per i primi secondi di ogni pubblicità. Sono un paio di brevi scene, Keaton non compare nel resto del film e la sua scorciatoia non aggiunge nulla Morbio. È come un cameo di celebrità a un evento di beneficenza, ma in teoria è destinato a ripagare in un progetto futuro. Anche questo contesto vago potrebbe rivelarsi inaccettabile, perché il ritorno finanziario del film non è stato così impressionante come la Sony sembrava sperare. Fissare le speranze dell’intero progetto su un paio di scene post-crediti rovina il film e lo spettatore. Il fatto che il pubblico abbia già visto i contenuti li rende privi di significato e il fatto che il film abbia bisogno di questo livello di aiuto significa che Sony non si fida del progetto.


Qualunque siano i meriti dei singoli film di supereroi Marvel o Sony, devono stare da soli come film. Una delle critiche più comuni al modello dell’universo cinematografico è il fatto che gli spettatori ora hanno bisogno di una conoscenza funzionale di troppi personaggi ed eventi per seguire ogni film. Morbio libero da questa critica; Tutto ciò che accade è completamente indipendente, fino alla scena dei titoli di coda. Oltre alla tradizionale necessità di avere familiarità con il predecessore di ogni film e le decine di film che si intersecano con esso, Morbio La scena post-credito richiede agli spettatori di comprendere appieno i film che non hanno nulla a che fare con essa. Questo si riduce a un movimento culturale popolare che è già aberrante nella sua forma più intollerabile. Non è una costruzione del mondo, non stabilisce una nuova narrazione, non è certo una dichiarazione. Si tratta di gestire un franchise come fare un film.


Spesso la cosa peggiore di godersi un film Marvel è al di là del contenuto sullo schermo. Dovresti pensare all’impatto devastante che l’industria cinematografica ha sull’intero cinema. Una manciata di aziende possiede tutti i lucrosi diritti di proprietà intellettuale e usa quel reddito garantito per assicurarsi che non debbano mai permettere agli artisti che assumono di correre dei rischi. Morbio La fine della scena dei crediti è un triste e corrotto tentativo di mettere un’espressione comprensiva sulla forza più potente della cultura rivendicando un’altra vittima nel suo pugno incalcolabile. I fan possono solo sperare che gli sforzi futuri dell’MCU e della SSU impareranno dai suoi numerosi errori.

ALTRO: Morbius: Le 5 parti più irrilevanti del film

ps4 e ps4 pro

Le nuove versioni di giochi per PS4 dovrebbero uscire entro il 2025

leggi quanto segue


Leave a Comment

%d bloggers like this: