Opinione: La mossa di Elon Musk ha il potenziale per riportare Trump alla Casa Bianca

Con l’uomo considerato l’acquirente di Twitter più ricco al mondo, potrebbero esserci dei grandi cambiamenti per la piattaforma. Tra questi: modifiche ai Termini di servizio per consentire agli utenti attualmente esclusi di tornare. Questo potrebbe includere ex presidenti.

Trump lo è sospensione definitiva Dopo le rivolte del 6 gennaio, la società ha affermato di essere preoccupata che i suoi tweet possano aumentare “il rischio di ulteriore incitamento alla violenza”. Ma Musk, un autodefinito assolutista della libertà di parola, ha criticato i numerosi sforzi di Twitter per controllare il trolling e gli abusi sulla piattaforma. “In caso di dubbio, lascia che il discorso esista”, ha detto Musk a un pubblico in una recente conferenza TED. “Se è un’area grigia, direi, lascia che questo tweet esista”.
È stata diffusa la speculazione sul fatto che la piattaforma di social media di proprietà di Musk accoglierà Trump di nuovo. Per quanto riguarda Trump, dice che non tornerà, ma è difficile immaginare che un uomo con le dita pruriginose su Twitter riesca a stargli lontano per molto tempo.
Trump torna su Twitter, alcuni sostiene il commentatore, sarà un regalo per i Democratici. “Il ritorno di Trump su Twitter è terribile per questo Paese, ma una buona notizia per i Democratici”, disse Il senatore del Connecticut Chris Murphy. Il tweet di Trump ricorderà agli elettori moderati quanto sia sconvolto l’ex presidente, sottolineando che mentre i democratici possono essere noiosi, non sono sconvolti o pericolosi. Ciò si è tradotto in una vittoria per i Democratici a metà mandato, affermava l’argomento. Se Trump è il candidato repubblicano nel 2024, Twitter aumenta le sue probabilità di perdere.

Non ne sono sicuro.

Elon Musk dice che revocherà il divieto di Twitter su Trump

Dopotutto, questa teoria “il sole è il miglior disinfettante” è stata l’argomento dominante nel 2016. Quando Trump è stato scelto come candidato presidenziale repubblicano, molti liberali si sono preoccupati per l’impatto sugli elettori conservatori. Tuttavia, furono in gran parte sollevati, poiché gli elettori delle primarie repubblicane scelsero chiaramente il peggior contendente.

Dopotutto, gli americani non promuoveranno mai un uomo che sa a malapena una parola, non ha esperienza politica, spesso fa invettive paranoiche, prende in giro i giornalisti disabili, ha chiare ambizioni autoritarie e si vanta di aver afferrato i genitali femminili, giusto?

Ciò che molti di noi non si aspettavano è che le buffonate di Trump significano che possiede il ciclo delle notizie. Questo non è per denigrarlo, ma per normalizzarlo. Si è divertito e le figure dei media di destra si sono completamente trasformate, insistendo sul fatto che le sue parole e azioni erano normali e accettabili – nient’altro che discorsi negli spogliatoi.

Piuttosto che suscitare un diffuso disgusto, il fanatismo impenitente di Trump ha allarmato la sinistra e ha creato una cultura del laissez-faire sulla destra, in cui i filtri dell’etichetta e della cortesia vengono rimossi e l’apparenza di decenza viene trattata in modo rude. Molti sostenitori di Trump trovano divertente essere un bullo maleducato in pubblico. Più sono scioccanti e offensivi i liberali ei media, più è interessante.

I repubblicani moderati, che potrebbero essere stati inizialmente sconvolti dal comportamento offensivo di Trump, alla fine si sono adattati a lui attraverso una terapia di esposizione quando è diventato la nuova normalità nel loro partito. Quando ci sono così tante cose discutibili, diventa perversamente più facile giustificarle o ignorarle; non sono più scioccanti. Non fa male che Trump stia correndo contro Hillary Clinton, che è stata un demone di destra per 20 anni.

Ciò si ottiene in gran parte tramite Twitter. Non è che l’elettore medio legga i tweet di Trump; la stragrande maggioranza degli americani non è sulla piattaforma. Twitter è un salone per politici e giornalisti. Ogni volta che Trump twitta, ottiene l’attenzione di ogni giornalista politico del paese. Per lui, questo è un vantaggio assoluto.

La lunga pausa di Trump su Twitter lo ha spinto in modo abbastanza efficace fuori dai riflettori dei media e i suoi sforzi per creare una piattaforma di social media rivale hanno vacillato. Sì, dopo quattro anni di caos e incompetenza, Trump ha perso contro Joe Biden nel 2020. Si è anche candidato alla rielezione in un ambiente mediatico diverso che è stato debitamente punito per il suo fiasco del 2016: mentre la campagna Clinton-Trump prevedeva una copertura soffocante del server di posta elettronica privato di Clinton, ma nel 2020 i principali media del paese sono più cauti. I democratici non credono più che un venditore ambulante senza scrupoli sia destinato a fallire e non sono affatto compiacenti.

Entro il 2024, tuttavia, Trump correrà dopo quattro anni di noiose capacità (e, francamente, quattro anni dopo che l’incumbent democratico Joe Biden potrebbe non essere riuscito ad attuare l’agenda promessa). Non lontano, insieme a un’economia fiacca e all’aumento dei prezzi al consumo, la minaccia di Trump potrebbe non essere così acuta e la ferma mano democratica potrebbe non sembrare così allettante. Progressisti, commentatori liberali e politici hanno iniziato a tornare allo stesso presupposto che ha fatto vincere Trump nel 2016: che i suoi tweet stravaganti lo abbiano ferito.

I tweet stravaganti di Trump stanno davvero danneggiando i liberaldemocratici. Ma non è qualcuno che vuole ispirare e vincere. I suoi tweet stravaganti hanno raccolto quel tipo di attenzione che fa sì che la gente comune presti attenzione alla politica come se le elezioni fossero un evento sportivo o un reality show. Per qualcuno che prende sul serio la politica, questo vuoto è difficile da capire. Per Trump, è il playbook.

Potrebbe essere solo il suo percorso verso la vittoria.

.

Leave a Comment

%d bloggers like this: