Quanto è bravo il centurione da record del Lione Wendy Renard?

Se il decennio trascorso dalla nascita della UEFA Women’s Champions League può essere riassunto in un’immagine, è l’imponente Wendy Renard che alza il trofeo.

Ha capitanato il Lione per cinque stagioni consecutive da quando la Coppa dei Campioni 2009/10 è stata ribattezzata, ha giocato nove finali e vinto sette titoli. In effetti, nella principale competizione europea per club femminile o maschile, l’unica persona che può realizzare queste imprese contemporaneamente è Sarah Buhardi, la compagna di club e nazionale di lunga data di Leonard.

Inoltre, nel 2020, Reynard è stata nominata tra le prime 10 per il premio UEFA Women’s Player of the Year per la settima volta record e alla fine ha raggiunto le prime tre per essere nominata la prima miglior difensore della stagione della UEFA Women’s League. Poi, il 24 aprile 2022, è diventata la prima giocatrice a raggiungere le 100 presenze in una partita, un’altra pietra miliare per la top 15 di tutti i tempi difensore marcatore. Ha segnato entrambi in semifinale contro il Paris Saint-Germain, mandando il Lione alla loro e alla sua decima finale.

Leonard: 100 partite è stato un “grande viaggio”

cosa dicono

“Wendy Reynard è una grande giocatrice, Wendy è inclassificabile, insostituibile”.
Jean-Luc Vasseur, ex allenatore del Lione

“Non credo che ci sia nessuno come lei nel gioco femminile”.
Maren Mjelde, giocatrice del Chelsea e della Norvegia

“Non credo che tutti i media o il pubblico siano pienamente consapevoli dell’impatto che Wendie Renard ha avuto sul gioco, della qualità del suo gioco, della sua leadership e della sua professionalità. Mi affido a Wendy, non è facile perché ha una personalità infernale e non sempre siamo d’accordo, ma abbiamo un obiettivo comune”.
Gérard Prêcheur, ex allenatore del Lione

“È una giovane donna che in gioventù ha sofferto molto, ha perso il padre all’età di otto anni. È arrivata a Lione un po’ disorientata. Ha saputo salire le scale e guadagnarsi il posto con grande atletismo” e grande personalità. Oggi, per me, è il miglior difensore del mondo. “
Il presidente del Lione Jean-Michel Aulas

“E’ una grande giocatrice; offre molta esperienza, ha compostezza. Si merita tutti quegli onori. È un altro grande momento per lei e sono così felice per il mio capitano”.
Griedge Mbock Bathy, difensore centrale del Lione, nella 100esima partita di Leonard in UEFA

salire alla fama

Lione

• Renard viene dall’isola caraibica francese della Martinica ed è la più giovane di quattro figlie.

• L’adolescente Reynard è volato nella Francia continentale per un allenamento di prova presso l’accademia della nazionale a Clayfontaine. Non ce l’ha fatta, ma è salita sul treno per Lione dove le è stato assegnato un contratto (“Era destino”, scrisse in seguito), entrando nel 2006 all’età di 16 anni.

Wendy Renard nel 2008

Wendy Renard nel 2008Movimento iconico di Getty Images

• Reynard è entrata rapidamente nella squadra, facendo due presenze nella prima stagione del Campionato di Francia nel 2006/07 e diventando titolare la stagione successiva, contro lo Slovendus il 9 agosto 2007, nella partita della Coppa UEFA femminile di Los Sala.

• Il Lione è stato un fulcro per il Lione negli ultimi dieci anni, da un’ambiziosa Ligue 1 pronta a diventare il club dominante nel calcio europeo fino a diventare capitano nel 2013.

• È la detentrice del record di presenze del club e la sesta nella lista dei gol di tutti i tempi, soprattutto fornendo una minaccia aerea da calci piazzati, come il primo gol del Lione nella finale di Champions League femminile, quando ha battuto il Potsdam Turbo London 2011 2-0 .

• Durante la permanenza di Renard al Lione, ha vinto 14 campionati francesi e nove Coppe di Francia, oltre a numerose altre vittorie su invito, oltre a sette titoli di Ladies Champions League. Ha capitanato la maggior parte di loro, comprese cinque vittorie consecutive in finali di Champions League (anche cinque volte nella rosa ufficiale UEFA in questa stagione e nel 2020/21).

• Ha iniziato il 2021 con un record incredibile: il suo rigore nella vittoria per 1-0 nell’andata dei quarti di finale di Women’s Champions League sul Paris ha portato club e nazionale in nove partite a segnare 9 gol.

• Il Lione alla fine ha perso il titolo europeo e francese nella stagione 2020/21, con Reynard fuori per infortunio nel 2021.

Reynard festeggia il suo 31esimo gol europeo nel giorno della sua centesima apparizione

Reynard festeggia il suo 31esimo gol europeo nel giorno della sua centesima apparizioneUEFA tramite Getty Images

• Tuttavia, è tornata in forze nel 2022 e ad aprile è diventata la prima giocatrice a giocare 100 partite di UEFA Women’s Club, segnando il suo 31esimo gol europeo nella vittoria per 3-2 sul Paris. Sono 32 grazie alla sua seconda tappa al Parc des Princes.

Francia

• Potrebbe non essere arrivata a Clairefontaine, ma Reynard si è rapidamente assicurata un posto nella squadra giovanile francese, giocando nelle finali dei Campionati Europei UEFA Under 19 Femminili 2008 e 2009 e nella Coppa del Mondo FIFA Under 20 femminile 2008.

• Il debutto in prima squadra di Reynard è stato contro la Svizzera nella Cyprus Women’s Cup il 2 marzo 2011, e quando hanno raggiunto le semifinali alla Women’s World Cup quell’estate, era una difensore centrale e lo è ancora.

• Ha capitanato la nazionale dal 2013 al 2017.

• Renard è stata nominata nella rosa ufficiale di Women’s Euro 2013 e World Cup 2015.

Wendy Reynard festeggia il gol contro gli Stati Uniti nei quarti di finale della Coppa del Mondo 2019

Wendy Reynard festeggia il gol contro gli Stati Uniti nei quarti di finale della Coppa del Mondo 2019AFP tramite Getty Images

• Reynard ha segnato tre gol per i padroni di casa alla Coppa del Mondo 2019 e, sebbene non abbia ancora raggiunto la top 10 delle presenze della Francia, il difensore è settimo nella classifica dei loro migliori marcatori di tutti i tempi.

cose che potresti non sapere

• Quando Marinette Pichon è apparsa sullo schermo, stava guardando la squadra femminile francese in Martinica. “Un giorno mi vedrai in TV con quella maglia”, ha detto Reynard a sua madre.

• Quando le è stato chiesto a scuola cosa volesse fare per vivere, le sue due opzioni erano una giocatrice di football professionista e un’assistente di volo. Il suo insegnante le ha chiesto di cancellare la parola major, spiegando: “Quel lavoro non esiste”.

• Reynard è arrivata settima e sesta nelle prime due votazioni del Pallone d’Oro femminile nel 2018 e nel 2019, entrambe le volte come difensore centrale con il punteggio più alto. È anche tra le prime 20 nel 2021.

cosa dice

“Le ragazze giocano raramente a calcio in Martinica, quindi è ancora più raro che le donne della mia famiglia mi spingano a giocare. Amano il calcio tanto quanto me. Mia zia è l’arbitro in campo. Isola. Mia madre ha giocato un po’, Been guardare le partite. Quindi, quando io e le mie sorelle litigavamo per la TV, ero sempre dalla mia parte”.

“Mi unisco [Lyon] In giovane età ho conosciuto giocatori che sono nati così [winning] DNA, permettendoti di iniziare ad imparare gradualmente. Le sessioni di allenamento sono una guerra, combatti un piccolo gioco di allenamento e vuoi vincere. Progrediti mescolandoti con grandi giocatori, giocatori che odiano perdere e persino allenatori che ti indottrinano. Non puoi pensare di perdere, perdere, perdere quando l’allenatore continua a dirti di vincere, vincere, vincere, vincere. “

All’inaugurale UEFA Mini Championship di Lione in Macedonia del Nord nel 2007… “Ricordo che abbiamo giocato a nascondino in hotel. Alcuni di noi si sono persino nascosti sul tetto dell’hotel. L’hotel stava celebrando un matrimonio e quello confiscato era un bacio agli sposi. Non ricordo chi l’avesse fatto per farlo! È stato divertente. Ci incontriamo e giochiamo nel corridoio. Dopo aver vinto tre partite, siamo andati alla piscina dell’hotel dove c’era la musica. Ci siamo goduti il ​​momento perché era la prima volta che il club passava al turno successivo .”

Wendy Reynard alza di nuovo il trofeo per il Lione

Wendy Reynard alza di nuovo il trofeo per il Lione

“Crescendo, il mio obiettivo era vincere titoli, ma soprattutto avere successo in terra francese. Mi sto godendo il momento, ma so che devo continuare ad esigere me stesso perché se sbaglio tutto va via” Conosco il mio sviluppo, ma l’ho realizzato in una squadra e con tutto il cuore. L’abbiamo fatto insieme, ma non è ancora finita. Continuerò a scrivere la storia. “

Nella sua 100esima partita europea.“La mia prima partita è stata molto tempo fa in Macedonia del Nord con altri giocatori e altri allenatori. …Ho detto prima della partita che 100 è un buon numero. Dimostra che sono a livello europeo con OL La regolarità. Ora è aneddotico perché sono concentrato sulla squadra. Sì, è bellissimo, c’è del lavoro dietro. “

suoi possibili obiettivi

• A Lione, tutto ciò che Reynard può fare è espandere il record che lei e loro hanno già, e non è probabile che si arrenda presto.

• La Francia, invece, non ha ancora raggiunto una finale del Grande Slam nonostante abbia tanto talento, soprattutto Renard e le sue colleghe del Lione. La UEFA Women’s Euro 2022 a Wembley e la Coppa del Mondo 2023 a Sydney sono le sue prossime possibilità di gloria in nazionale e si aggiungerà alle molte città in cui ha alzato il trofeo del club.

Leave a Comment

%d bloggers like this: