Recensione del film / Morbius – Lewiston Sun

Probabilmente ho visto più trailer di Morbius di qualsiasi altro film in tutta la mia vita. Ricordo sicuramente di averne visti alcuni prima della chiusura del 2020, ma non si tratta solo di quanto bene tornano.

No, li ho visti costantemente da allora, dalla riapertura dei cinema nell’agosto 2020 alla scorsa settimana, quando mi sono reso conto che ne stavo vedendo uno per l’ultima volta: la fine di un’era. Il film continuava a essere respinto, abbastanza lontano da essere fuori dalla sua portata, ma ciò non ha mai giustificato il fatto di dover cambiare il trailer.

Apparentemente qualcuno voleva abbandonare questo film nel fine settimana giusto dove sarebbe stato privo di una concorrenza decente. Ad essere onesti, la strategia ha dato i suoi frutti, dato che il film ha aperto a $ 39 milioni lo scorso fine settimana, ma quel successo è arrivato a costo di dire alla gente che il film non aveva fiducia nello studio.

Avendo finalmente visto Morbius, posso dire con sicurezza che la mancanza di fiducia era pienamente giustificata.

Jared Leto interpreta Michael Morbius, un eccentrico brillante dottore ossessionato dal trattamento della sua rara malattia del sangue. È così figo da aver vinto un premio Nobel, ma così eccentrico che lo racconta al comitato in una scena che avrebbe dovuto essere il momento clou di questo film, eppure accade così in modo sconcertante fuori dallo schermo.

Sa che la soluzione consiste nel legargli del DNA umano con un pipistrello vampiro e richiederà solo flessibilità morale e un costoso viaggio in Costa Rica. Michael ha solo l’ex, ma fortunatamente ricco amico d’infanzia e collega ferito Milo (Matt Smith) è più che felice di aiutare con quest’ultimo, a condizione che Michael condivida qualsiasi trattamento trovi.

annuncio

Gli esperimenti di Michael su se stesso hanno prodotto risultati contrastanti. Da un lato, è stato curato. In effetti, è meglio della guarigione, sviluppa super poteri come ali di pipistrello e radar di pipistrello (a differenza di altri eroi d’azione a tema pipistrello che non hanno superpoteri, come un pipistrello o altro).

D’altra parte, diventa un vampiro assassino che ha bisogno di bere sangue in fasce orarie sempre più piccole. Ha persino quasi attaccato il suo partner e la sua ragazza Martin (Adria Arjuna).

Gli sta benissimo essere rinchiuso così non può ferire nessuno, ma Milo si cura e diventa un vampiro con molti meno commenti sull’uccisione delle persone o sulla tortura del pubblico con una danza fuori luogo. L’unica cosa che può fermare il vampiro Milo è il vampiro Michael, ma con due vampiri a piede libero, il mondo è doppiamente in pericolo.

Naturalmente, nessuno vede “Morbius” solo per Morbius. La vera attrazione qui è sapere come si inserisce Spider-Man. “The Living Vampire” è nella galleria canaglia al botteghino Juggernaut e risiede nello stesso universo di Venom. I trailer indicavano che alcune manipolazioni dell’universo del Dr. Strange consentivano ad Vulture (Michael Keaton, parlando di un altro eroe d’azione a tema pipistrello) di cambiare universi e proporre una squadra con Morbius.

E questo è tutto quello che c’è da fare. Non vedi questo film aspettandoti di vedere qualcosa di più del minimo Vulture, nient’altro che riferimenti a Venom o qualsiasi cosa con Spider-Man. Sarai molto deluso.

annuncio

In effetti, probabilmente rimarrai deluso da Morbius, qualunque cosa ti aspetti. I personaggi sono indimenticabili, le scene d’azione incomprensibili e la combinazione di colori del film è una delle migliori che abbia mai visto. Penso che qualcuno volesse che il film sembrasse come se un vampiro fosse stato prosciugato di tutta la vita.

Ha fatto il suo lavoro, immagino, ma non c’è un modo per ottenere un tono scioccante senza rendere il film brutto e miserabile? Ho detto prima di aver visto un trailer di “Moribius” nell’agosto del 2020, quando i cinema hanno iniziato ad aprire. Più di ogni altra cosa, questo film mi ricorda “The New Mutants”, uscito all’epoca: senza vita, patetico e casualmente legato al film Marvel che vogliamo davvero vedere.

Classe: d.

“Morbius” è classificato PG-13 per le sue intense sequenze di violenza, alcune immagini spaventose e un linguaggio forte e conciso. La sua durata è di 104 minuti.

Contatta Bob Garver a [email protected]

annuncio

Leave a Comment

%d bloggers like this: